83

una volta io ascoltavo il mare.

lo ascoltavo parlare.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • anonimo  Il agosto 5, 2003 alle 1:07 PM

    E ora? E’ lui che non parla più o tu che non sai più ascoltare?
    Alice

  • malacarne  Il agosto 6, 2003 alle 3:46 PM

    sono la voci altrui che urlano troppo, ma è anche colpa mia, sono stanco e non so oppormi, fare spazio attorno e dentro e mettermi in una dimensione d’ascolto..(grazie della domanda, mi ha fatto riflettere)

  • anonimo  Il agosto 6, 2003 alle 4:49 PM

    Non sembrerebbe, ma è così complicato “lasciarsi andare”………….Pensavo a quello che hai scritto. “Opporsi”…. mi viene in mente una persona che cerca di attraversare un fiume in piena opponendosi alla corrente, oppure un’altra che vuole abbattere una intera foresta per opporsi alla crescita di un determinato albero…
    A volte è più semplice cercare un altro punto in cui attraversare le acque, o seminare quelli che diventeranno domani gli alberi migliori.
    O semplicemente invece di cercare di “fare spazio”, provare ad ignorare la folla e sedersi da soli davanti al mare, lasciando così la mente libera di ascoltare quello che ha da dirci. (Grazie a te perchè mi hai risposto). Alice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: