12

mi allontano appena in spiaggia, perchè a lato ho due sbirri assoluti, due sbirri bambini. si comincia da piccoli. chi poi chi tinni futti a tia si io fumu? i cazzi tua fatti…sbirru infami…picchi ci isti a cuntari li me cosi?

appena torno il professore è arrabbiatissimo. t’avevo detto di non allontanarti, dove stavi , c’è il mare mosso…

Ce lo domandai a Franco , mi disse sì poco fa. il professore si incazza ancora di più. Vi ho detto milli voti che non dovete dumandari prima all’uno poi all’autru finchè uno di noi vi dice quello che vi conviene a voi, capistivu?

sparlando al plurale, si riferiva sicuro a regole Universali, tutte sue, quelle con le punizioni più dure.

stai fermo qui , siediti sotto l’ombrellone e non muoverti finchè non ce ne andiamo.

impazzivo di rabbia. e intercettavo gli sguardi soddisfatti dei due sbirri bambini. nu m’ha taliari, ci dico, u capisti? nun m’ha taliari ti scannu , vòtati.

il professore fa finta di non sentire, è un pio.

(quanto desiderai una tua carezza che non arrivò mai perchè avevi le tue idee educative rigide, professò, se mai un giorno avrò un lavoro come quello che tu pensavi , allora verrò a trovarti, per darti ragione).

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: