8

sono punito per una colpa che non riconosco.

gli altri bambini sono andati al mare, io sono in istituto.  non uscirò mai più da queste stanze? dovrei fare breccia coi pugni, e con le nocche in sangue omaggiare la libertà.

fra le mura della cameretta con otto letti. le perle più preziose sono negli occhi:  posso   v e d e r e  il   M a r e  se solo chiudo gli occhi.

da dentro, e queste pareti non faranno mai la spia, non sono sbirriinfami, non diranno a nessuno che quella volta ho pianto.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: