XLVI

dallo zainetto nero estraggo altro occorrente.

svuoto la bottiglia di benzina sulla sua testa . questa volta non mi rifiuterò di farlo accendere.

il tizio che , in tempi per lui migliori si era preso il suo piacere da me riprende conoscenza , legato alla catena dei miei dolori , assicurato alla portiera della sua auto e urla.

chi minchia fai , sii pazzu, finiscila,

spegni questa vçce\nella#testa\ finiscila non ci indurre in tentazione.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: