XLVII

dio scelse le fiamme per i peccatori.

cammino lungo la banchina del porto. lo scempio sull’asfalto che ora la luce dell’alba bagna di sangue.

quando piove per davvero, che ce la manda dal cielo bastardo come piace a lui,

quello che piove è sangue.

l’inquisitore scelse le fiamme per gli eretici.

Empedocle scelse l’Etna.

ho un rogo da preparare.

getto in mucchio i vestiti insanguinati mentre i suoi si fondono alla carne.

bruciano mentre nudo mi immergo nel braccio di mare che separa dal continente.

è forse il Lete questo o è l’Acheronte?

nessun tallone è fuori, mi immergo completamente, nessuna colomba spiritosa.

solo catarsi.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: