camminerai sopra le acque

est deus in nobis

Anversa, NaviGaytion

fluttua, la barca esce dal porto di Anversa, fa un giro sul Kanaalwee, poi rientra; danziamo sopra le acque torbide del canale e non sappiamo il fine,

di questo breve viaggio.

una generazione dolce e gabbana, occhi esorbitati schermati da occhiali gucci, sfila sopra il ponte della nave e ignora di non essere viva che per miraggio. quando la nave parte e quando rientra la gente grida, per annunciare la gioia di cominciare, grida che non vuole finire

che non vuole

finire.

Vim mi chiede d’un fiato: vieni stasera al Red’n Blu facciamo afther al Roots, poi andiamo a Bruxelles, alle 11 andiamo a riposarci in sauna poi c’e’ La Demence, ma non prima delle tre, perche’ senno’ c’e’ cosi’ tanta gente che piove sudore dal tetto e poi andiamo a fare l’afther a

dico si’ a tutto

si’ 

sorrido, sono in onda.

ma questa danza e’ macabra.

Sono vestito da marinaio, D. da pirata, in questo gioco fra circus e circuit , questa danza e’ macabra, respiro la brezza eppure, in superficie, questo freddo mi consola:

questo e’ il primo giorno del resto della mia vita.

guardo dietro di noi la scia schiumosa richiudersi ed annunciare il mistero glorioso:

le acque si quetano ed e’ come

NON FOSSIMO MAI STATI  LI’

nessuna traccia del nostro passaggio;

scendiamo a terra, glisso fra la ressa, sotto un castelletto ancora un palco ed altri fantasmi ballano.

quando l’estasi scema vedo i corpi decomporsi alla luce.

mi accosto alla banchina, su di una panca un altro me seduto, guarda un orizzonte troppo vicino

questo e’ il primo giorno del resto della mia vita,

passiamo a casa di Vim a cambiarci, sniffiamo coca, dimentichiamo di fare la doccia, ma tanto questi corpi sono un accessorio per lo chanel platinum,

per scale e segrete mi trovo a traversare sale di luci e camere oscure, al Black hole, (come ci sono finito?) un tipo mi dice hello come e’ finita poi con quella cosa

ed io non ricordo

chi sia lui di che parli e soprattutto

se la luce fioca al fondo di questa tana sia l’uscita o un altro tranello

un fuoco fatuo.

poi mi fa capire che si tratta di un cliente, che era quello che voleva una cosa a tre con piscio e scudiscio,

gli dico ah certo richiamami subito-dopo-il weekend, diciamo martedi’

sa gia’ quanto chiedo per quello che vuole. 

una lunula elettrica sugli alberi di questo vascello fantasma

 che importa se i venti cessano, questa barca non ha vele da spiegare, niente da spiegare

eppure

 fluttua.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • anonimo  Il agosto 14, 2005 alle 8:08 PM
  • malacarne  Il agosto 14, 2005 alle 8:11 PM
  • klingsor  Il agosto 15, 2005 alle 10:38 am

    malacarnuzzo, ci voleva un tuo post per risollevare un ferragosto piovoso, che è pur sempre il primo giorno del resto della nstra vita 😉

  • anonimo  Il agosto 15, 2005 alle 4:41 PM

    kligsoror anche qui piove, a palermo il ferragosto lo fai in campagna , uno “schiticchio con carne arrostita e cacocciuli arrustuti (carciofi alla brace) mIIINKIA i carciofi alla brace.;;CHE PITITTU… IL MIO BLOG PER UN CARCIOFO ALLA BRACE, e invece, sono qui come uno scemo all’internet accanto alla sauna, non lavoro oggi ma non cio’ cheffare, mi sa che vado a farmi il bagno in piscina, magari chiudo gli occhi e sotto la luce nevrotica degli spot posso sognare di essere a mondello, chissa’ se mi riesce, vasamu li manu, magari ripasso più tardi…

  • orsarossa  Il agosto 15, 2005 alle 10:31 PM

    io di palermo mi ricordo”u’pani cu a meusa”..la mattina presto..

    a kiss…sensual writer;-)..

    venerdì, novembre 28, 2003

    tutto questo delirio è perchè il tempo ci uccida inavvertito?

    perchè passi come le conserve, scada.

    si apre un miracolo di tramonti mentre apro le tue natiche.

    c’è un kundalini da cartone animato prigioniero.

    bisogna liberarlo.

    sono un guerriero .

    siamo.

    abissi segreti nel doppiofondo del delirio.

    Postato da: malacarne a 14:39

  • anonimo  Il agosto 16, 2005 alle 10:20 PM

    ciao orsa, il 28 nov 2003 non ho postato niente,ho controllato, per caso e’ uno delle centinaia di cose che ho spammato in giro per blog altrui?ero proprio un blograto (drogato dal blog), o se preferisci I was a sex addicted (mai inglisc’s veri uel nau)

  • anonimo  Il agosto 16, 2005 alle 10:21 PM

    che palle scordo che la / va messa prima…

  • orsarossa  Il agosto 17, 2005 alle 1:32 am

    ciao mala..l’ho trovato sul silverstud*_*

    aho non ci crederai ma mi sono emozionata a leggerti su carta.
    il migliore.perche’ sei te.
    *orsa

  • orsarossa  Il agosto 17, 2005 alle 1:33 am

    io sono ancora blograta non so se sto meglio o peggio che con le pere..hahah

  • zombieglam  Il agosto 17, 2005 alle 1:43 am

    a tutto c’è rimedio. tranne che a malacarne.

    e se magari mi dici che siamo tutti guerrieri un giorno, dico un giorno, ti crederò anche io.

    un giorno in cui avrò storie da raccontare oblique come funghi e se non saranno vere, non importa.

    il guaio è, mio bel malacarne, che sono vivo per miraggio pure io.
    anche senza D&G o Dior.

    senza contare che… dopo l’immaginarsi malacarne vestito da donna ora mi tocca anche immaginarlo vestito da marinaio.

    hmmm e a me i marinai piacciono.
    speriamo in sogni ardenti stanotte.
    sarebbero sollievo dalla noia.

  • ladystardust  Il agosto 17, 2005 alle 4:04 PM

    sono contenta che tu abbia nostalgia di casa.
    torna presto, st’italia aspetta a tté. baci, anto

  • anonimo  Il agosto 17, 2005 alle 10:36 PM

    anto, zombie, ci sono giorni in cui non vedo ne’ sento una parola in italiano,e allora mi prende nostalgia davvero, e vengo sul blog, magari scopro un commento lasciato da blogger con cui da anni c’e’ uno scambio emozionale e, a costo di sembrar patetico…un po’ a casa mi ci sento, nel senso che per tutto il tempo in cui sono in linea e’ come se non avessi mai lasciato la mia stanzetta…forse e’ vero, non usciro’ mai piu’ da certe stanze, ma alla fine chissa’, non e’ un male.
    Anto, il 10 settembre sono di nuovo in sicilia , eppure devo dirti che non ho ancora voglia di restarci, forse posso amare l’italia solo da qui, nella distanza, senza questa lontananza non posso sentirne il fascino. un abbraccio.orsa, sai che ancora non ho letto gli altri? avevo una copia ma mi sono addormentato sull’aereo, e quando mi sono svegliato ero a colonia, sono sceso sdall’aereo e solo allora mi sono ricordato che l’avevo lasciato nella tasca del sedile dove ci sono le riviste ed il sacchettino del vomito, succedezombie magari puoi immaginarmi con berretto da marinaio e trucco da donna tipo publicita’ di gaultier…ora vado, buona notte e sogni ardenti dunque;)

  • zombieglam  Il agosto 17, 2005 alle 10:53 PM

    eh lo so, mio piccolo malacarne, eccome se lo so.

    dalla stanzetta in cima alla mia bianca torre guardo il mondo attraverso i miei mille disperati specchi.

    e il tuo specchio è uno dei più belli. sebbene sia uno dei più sporchi.

    credo sia per questo sia uno dei miei preferiti.

  • inconsapevole  Il agosto 18, 2005 alle 12:04 am

    un (consueto) abbraccio estivo. L

  • anonimo  Il agosto 18, 2005 alle 3:58 PM

    inconsapevole, qui a bxl l’estate e’ gia’ finita, o non e’ mai iniziata, malgrado oggi un sole eretico splenda

  • anonimo  Il agosto 18, 2005 alle 7:23 PM

    senti, scusa se mi permetto: after, non afther…

  • Vibaa  Il agosto 21, 2005 alle 1:16 PM

    questi pensieri,caro Malacarne, cessano appena metti piede a Punta Raisi, ti guardi intorno e vedi che nonostante ci sia il sole e una bella spiaggia, il resto del mondo ha più pesci di questo stagno putrido. Ricordalo.

  • anonimo  Il agosto 22, 2005 alle 12:52 am

    vibuzza lo so, ci si vede il 10 grazie anonimo per la correzzione, quando cio’ tempo provvedo

  • orsarossa  Il agosto 22, 2005 alle 12:58 am

    mala,prima che vai un bacio.
    miiiiii..quando ho letto colonia ho avuto paura che fossi diventato un papa boy..;-))

  • Vibaa  Il agosto 22, 2005 alle 11:37 am

    Mala, non so se il 10 sono qui,ne dobbiamo parlare.

  • klingsor  Il agosto 24, 2005 alle 8:34 am

    miii malacarne frater, mai provato i carciofi alla brace 😉
    anyway, passiamo alle cose serie: la raccolta dei diari “erotici” che vede anche cose tue è una cosa che grida vendetta al cospetto di dio o di quel tuo tribunale invisibile.
    estrapolare dal contesto non è mai corretto, per cui popolo! mica scherzo, insorgiamo contro l’ingiustizia. malacarne pubblicato, lesa maestà.
    poi vedi tu se la cosa ti è di qualche vantaggio. in tal caso torno nel mio dorato silenzio…
    :-*

  • RedSephiroth82  Il agosto 25, 2005 alle 3:57 PM

    Ho appena finito di leggere tutto quanto il tuo blog…
    Mi son detto “prima di commentare, lo voglio leggere dall’inizio alla fine”
    Poi adesso scopro che non ho proprio niente da dire visto che ogni parola sarebbe inutile…
    Un saluto…

  • zombieglam  Il agosto 27, 2005 alle 4:52 PM

    stamattina mi sono svegliato porno.
    forse la voglia, forse la solitudine. forse, clamorosamente, entrambe.

    impossibile soddisfarmi perciò cerco effetti placebo tra scritture e latitanti video casalinghi.

    finirò male, mala? forse. un giorno aprirò la porta e non tornerò a casa. chissà che non ci si veda da qualche parte per allora.

    baci di caramello e cioccolata. zombi3

  • anonimo  Il agosto 28, 2005 alle 7:53 PM

    klingsoror, un giorno spieghero’ i motivi di sta marchetta, purtroppo non sono in grado di stare molto in internet ora, per via delle mie ferite neanche tanto metaforiche stavolta, son passato giusto per stamparmi il foglio della prenotazione virgin. nell’alto dei cieli, domani sono a palermo, chissa’ se sti carciofi arrostiti li potro’ mangiare, visto che cio’ avuto un attimo di peritonite acutissima e mi stavo crepando qui a bruxelles, che schifo.

  • klingsor  Il agosto 29, 2005 alle 11:30 am

    non hai nulla da spiegare frater. vedi piuttosto di conservarti sano e salvo :-*

  • malacarne  Il agosto 29, 2005 alle 11:21 PM

    e alla fine son tornato, anche cosi’ e’ stato lungo questo breve viaggio, la mia valigia speravo fosse più leggera, quasi vuota invece, ha ancora bende con sangue rappreso.

  • lefty333boy  Il agosto 29, 2005 alle 11:23 PM

    ma ora lo sai che sei stato pubblicato è vero? 😉

  • malacarne  Il agosto 29, 2005 alle 11:26 PM

    ciao leftycino, sono in convalescenza in sicilia, finalmente potro’ riallacciare i contatti, si’ che lo so, ricordo tutti i miei clienti;)

  • lefty333boy  Il agosto 29, 2005 alle 11:28 PM

    Convalescenza?

  • lefty333boy  Il agosto 29, 2005 alle 11:29 PM

    sei insieme a biancaneve -in un libro di tema ” erotico” –hahaaahaha

  • lefty333boy  Il agosto 29, 2005 alle 11:30 PM

    lei parla di asparaggi-il tuo non lo sò–

  • malacarne  Il agosto 30, 2005 alle 12:01 am

    i miei parlano di carciofi

  • anonimo  Il agosto 30, 2005 alle 9:12 am

    la verdura fa bene ahahah..
    kling

  • malacarne  Il agosto 30, 2005 alle 11:18 am

    la VERDura fa bene, ma in questo caso parlerei di ROSSOre…

  • anonimo  Il settembre 1, 2005 alle 6:28 PM

    a dir il vero quel libro in cui è pubblicato il Malacarne l’ho letto e non è un granché.. inutile dire che l’unico degno di interesse è il nostro malconvalescente .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: