é ancora calda la terra,

 l’asfalto della superstrada perimetrale fiuma fra le macerie e fuma d’oro

ecco eldorado di gomme esplose per il sole equatoriale e abbandonate ai cigli delle strade e poi il pattume sotto le palafitte covo di topi mutanti anfibi poi coi soldi ci metti su qualche quintale di terra

la circonvallazione Perimetrale torturata dai camion e senza sosta la città vomita merci dal Pacifico alla selva amazzonica e quanti uccelli bianchi ieri e tempesta di cavallette

troppo cielo

troppo cielo consumista

Guayaquil: nomi e cognomi delle nostre vittime

 Marco Darwin Satizábal  sulla pelle pergamena 53 anni di sole, strage di luce scuotendo vetri in franti, scuote il pattume e scava con mano nella collinetta.

 esco solo la notte, sono vecchio e i più giovani mi picchiano una palissa se frugo nello stesso cumulo di immondizie.

fra noi vecchi ci rispettiamo, veniamo dalla stessa fame; trovo comunque qualcosa e arrivo cosi’ a completare la settimana, aggiusto radio frigoriferi macchine del gas e tutto quel che é elettrico.

aluminio, cobre, plásticos, papeles, botellas de plástico, ropa, frutas y legumbres o algún aparato electrónico destartalado que sirva para venderlo como reciclaje.

Alberto Hilton Mina, fa la carrettera con un’auto sgangherata taxi clandestino ci porta dalla perimetrale a Sause 5 dove i viali sono più fioriti e la gente é povera ma con la pentola piena, poi prende un altro signore che fa il viaggio intero al contrario e per oggi ha da mangiare. 

Benito John Araujo: esco anch’io solo poco prima dell’alba perché c’é chi fa a pugni e poi esce fuori il cuchillo chuccia su puta madre por culpa de la basura. "Por eso mejor salgo de madrugada, cuando los más antiguos se hayan retirado, porque no me gustan los problemas, ellos chambean en la tarde".

Ellos sono i re dell’immondizia, una mafia

cercano alluminio rame plastica sedie rotte riparabili parti di apparati elettrici vetro e lo rivendono riempiono furgoncini. A noi restano i rimasugli di cibo frutta e verdura marcia e qualche pezzo ancora da vendere. 
Ho cinque figli e con questo ce la faccio a mantenerli anche solo riso e uova e quel che peschiamo nel "salado"

un chilo di latta costa dieci centesimi, alluminio rame e bronzo 50 al chilo carta di giornale tre centesimi carta bianca 10 una sedia di plastica rotta 60: oggi ho guadagnato 2dollari trenta ho comprato riso e un pezzetto di tonno e una cipolla e un pomodoro. 
que ricco ensebollato.

La roba que sta buona la lava mia moglie Maria Hilary Muñoz la vende ai pulgueros in centro. 

Don Billy José Assusto Castro viene coi suoi tre figli maschi guarda la casa di canna della madre di JC dice tracciando nell’aria il progetto la il bagno qui le stanze e dove ora c’é "la casa" che é poi la capanna tre per 5 diventa la sala da pranzo.

quattro giorni dopo mettono il tetto: la madre di JC piange: mi perdero’ da sola in questa casa: sono sola coi miei figli "a" Europa.

per lei Europa

é il nome di una città: come dire Eldorado.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: