Tutto questo delirio, io non l’ignoro,  è perchè il tempo ci uccida inavvertito?

perchè passi come le conserve, scada. La nostra vita.

A Place Fontainas non é rimasto che qualche rumeno, un bulgaro e un algerino sdilinquito che rulla una canna umida, sotto un cornicione.

 poi cessa il diluvio e scendo dall’auto.

BRUXELLES / come viviamo adesso 

Manuale di sopravvivenza per malacarni.

mette su due condom riempiti d’acqua e gelatina di quella comprata per fare dolci e le intasca nel reggiseno, per correggere due tette adolescenti d’ormoni scaduti;

la parrucca bionda perché ieri ha rubato ed aveva i suoi capelli rossi,

e un trucco più pesante, tipo  troia norvegese;  tacchi grattacielo coi quali trapezista scende dalle scale di casa.

L’accompagno in auto sino al posto di lavoro, nella piazza trans e donne si mescolano,  ipocritamente;

un posto conquistato con catene e pezzi di bottiglie. e prima di scendere dall’auto mi paga il viaggio.

Passo dal piazzale gay, a vedere i pochi supestiti: ormai si lavora solo su gayromeo o chat erotiche o annunci sul web;

Il bulgaro lo conosco appena, abbiamo scambiato tre parole in un idoma di gesti e tre parole tedesche.

posteggio dietro la piazza, fra la luce di pozzanghere argento arancio respiro piano;

auto 

 sporadiche

 appena il cliente si accosta al bulgaro questi mette un braccio nell’abitacolo attraverso il finestrino, poi mi osserva da lontano e  mi fa cenno colla testa di raggiungerli;

una babele che cerco di coordinare, il cliente é fiammingo e  parla  inglese, il bulgaro neanche quello; alla fine si decide per  una cosa a tre e dico ok perché ho voglia del bulgaro più che altro. 

e vorrei aprire

un miracolo di tramonti fra le sue natiche. 

Nell’appartamento alle porte di Bruxelles, già in terra straniera fiamminga, ci spogliamo veloci, nemmeno una parola, meccanici eseguiamo,

starnuti di pioggia vecchia, umidità dalle scarpe da tennis macere,

all’ingresso una consolle con uno specchio antico in cui mi guardo

lo specchio più bello

benché più sporco

in cui mi vedo tale e quale

é quando esco dall’appartamento non ho voglia di parlare né di scendere in strada,
riprendo l’auto nuova di seconda mano e giro nella città vuota di speme

le strade lucide come lo specchio più prezioso

così sporco

così bello

Respiro; posteggio di fronte un parco

come fossi nella macchina dello sconosciuto

il primo e l’ultimo che mi ha fatto salire in questa

vita

così preziosa

così sporca.

siamo abissi segreti nel doppiofondo del delirio.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • malacarne  Il luglio 12, 2008 alle 1:03 am

    vediamo che succede….

  • siipaziente  Il luglio 12, 2008 alle 1:10 am

    mette su due condom riempiti d’acqua e gelatina di quella comprata per fare dolci e le intasca nel reggiseno, per correggere due tette adolescenti d’ormoni scaduti;

    ahahah

    meraviglioso ingegnoso .)) che succede cha passa mala cà ??

  • malacarne  Il luglio 12, 2008 alle 1:16 am

    ciao, sto facendo delle marchette COL blog, cioé sto vedendo come funziona sta cosa delle pubblicità…ho guadagnato otto centesimi di dollaro oggi…ed il 15 per cento é per splinder il nostro protettore

  • orsarossa  Il luglio 12, 2008 alle 1:29 am

    potrei pagarci un affitto di 700 euro on questa pubblicità ?

    io non ho voglia di lavorare e sono pure invalida-

  • siipaziente  Il luglio 12, 2008 alle 1:30 am

    è anche molto pigra ;))

  • siipaziente  Il luglio 12, 2008 alle 1:35 am

    ανοίγω το στόμα μου και ρίχνω έξω τη θάλασσα

  • siipaziente  Il luglio 12, 2008 alle 1:36 am
  • siipaziente  Il luglio 12, 2008 alle 1:43 am

    e ogni volta che sbagliava a digitare una aprola

    .. ;)) che bel triangolo stasera
    malàcà :))

    quanti an (n( i hai ora ??

  • malacarne  Il luglio 12, 2008 alle 2:44 am

    orsa non credo affatto che ci si potrà pagare più di un caffé…i siti con molto traffico magari si pagano la connessione e lo spazio web e sto studiacchiando il fenomeno da un paio di giorni dunque non saprei se c’é qlc in italia chi guadagna 700 euro…in ogni caso é volgarissimo ;))

  • orsarossa  Il luglio 12, 2008 alle 2:51 am

    ok allora nulla.
    continuerò a cambiare cateteri e pannoloni e a fare l’assistente sorridente !

    la gente che s’avvicina alla morte non è mai volgare -perlomeno-

  • malacarne  Il luglio 12, 2008 alle 3:05 am

    é un mestiere per il quale occorre avere un po’ di passione, o quantomeno farsela venire;
    Uno dei miei amici ex marchette ora lavora come OSS in una casa di cura per anziani a Londra…dovro’ scrivere di lui al più presto…

  • malacarne  Il luglio 12, 2008 alle 3:12 am

    la morte é vuota; ma l’approssimarsi alla morte fa parte ancora della vita ed é un privilegio farlo dignitosamente aiutati da assistenti sanitari …. chi fa questo mestiere non sempre ne ha coscienza

  • orsarossa  Il luglio 12, 2008 alle 3:18 am

    ohh caro ..MA io ho lavorato sei anni in una casa di riposo-tutte queste persone mi amano-questo lavoro mi piace dopotutto-

    ma non sopporto le “pressioni” -non sopporto lavorare per 800 euro e pagarne 700 di affitto-

    e rispettare degli orari -sei giorni su sette-click tick cartellino -entrata-uscita–

  • orsarossa  Il luglio 12, 2008 alle 3:29 am

    quando ancora ero in comunità -hiv positiva da pochissimo-ho assistito molti amici all’ospedale civico di palermo e molti ne ho visti morire e anche molti vecchi

    non è la morte che temo -e’ il disfacimento doloroso del corpo soprattutto quando ancora hai la mente lucida-

    quello è terribile.
    i primi morivano come mosche ..erano i primi anni del dda e dell’azt..tutti esperimenti..

  • malacarne  Il luglio 12, 2008 alle 2:33 PM

    neanche a me l’idea piace, per questo nn ho mai “lavorato” se non sporadicamente (ad esempio qui in belgio sono stato costretto per alcuni mesi, altrimenti non avrei avuto carta di residenza e assistenza sanitaria (quasi) gratuita.
    Prostituirsi é stato un modo per vendere il corpo e tenermi l’anima…
    meglio che prostituirsi ad un sitema capitalistico che ti sfrutta e ti ingloba, avvelena i tuoi polmoni con le emissioni prodotte dall’auto che conduci per andare a lavoro, costruita nella fabbrica in cui lavori, che appartiene alla stessa compagnia che produce petrolio e rimedi per il cancro ai polmoni…
    Il sistema consumista ti proietta in una dimensione di schiavitù compiacente: il mondo é ingombro di materia ma privo di essenza.
    … …

  • orsarossa  Il luglio 12, 2008 alle 2:44 PM

    la penso come te ma il mio prostituirmi ,in passato ,era finalizzato solo a procurarmi i soldi per l’eroina e quindi ero comunque schiava ed ho vissuto tutto come una cosa estremamente squallida in cui non ero certo io a condurre il gioco ma la scimmia che avevo addosso..

    ora come ora sento sempre più di aspirare a una stana forma di randagismo..

    cioè..vorrei sparire proprio.
    e direi a una persona sola dove sono.

  • puntinoacceso  Il luglio 13, 2008 alle 2:11 am

    “meglio che prostituirsi ad un sitema capitalistico che ti sfrutta e ti ingloba (..) in una dimensione di schiavitù compiacente”

    ecco, quella sono io
    prostituita alla mia scrivania
    una segretaria d’alto bordo

    piacere

    ^^

  • malacarne  Il luglio 13, 2008 alle 3:06 am

    cos’é quel “puntino acceso” , una spia da robot, il led da televisore spento pronto ad essere telecomandato se serve? o una fiamma ancora accesa nei tuoi occhi?

  • puntinoacceso  Il luglio 13, 2008 alle 4:40 PM

    spia..
    telecomandata e pronta..
    fiamma ancora accesa..
    tuttettre
    e tu sei un mago?

    ^^

  • malacarne  Il luglio 13, 2008 alle 5:02 PM

    non ferirsi mai é cosa d’alta magia…ma ho troppe cicatrici perché le mie mani sortiscano sortilegi, solo disastri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: