questa volta non c'é la Ferseherturm, non ci sono rovine di muro affrescate, le pareti graffitate dei collettivi di squotters, alexanderplatz aufwiederseher, alcun anelo all'essere nel mondo, niente grattacieli a Potzdamerplatz  niente di sogno.

Berlino 2011

siamo in un appartamento in Kreuzberg,  le spalle pesano di croci, Lello-24 vuole che esca, la poca luce dei lampioni pesca sulla strada gelata  viscida di sputi biofrost,

invece io permango, nella durata sono Divino, sono sogno e sono nebbia.

sono, soprattutto, la prossima parola.

 

abbiamo sniffato coca tutta la notte col cliente che vuole essere fistato,

fist and cola and house music.

sfondato a bracciate,

e il navigar m'é dolce.

nella poca luce pesca dei lampioni ieri arrivo giusto a prendere un durum dal turco qui all'angolo, il tipo, mi accorgero' dopo cena, somiglia drammaticamente all'attore porno del cazzo-film mandato in banda continua sul pc tutta la notte, l'attore giustamente é un turco che vende durum e pitta, si masturba dietro il bancone e sborra nella salsarosa del durum.

Non partliamo mai di Johnathan e della sua banda né dell'ultime tragedie brussellesi, con Dan, gli dico fratellino chiodo schiaccia chiodo, poi dimentichi e infine il mondo gira e girano le pagine cadono le foglie e le solite cose che si dicono in questi casi per riempire silenzi impotenti negli intervalli fra i singhiozzi. 

Dan e Lello24 hanno fatto un numerino il primo giorno che siamo sbarcati qui, e  Dan di colpo ripete una scena di gelosia giornaliera al povero Lello che dice: che cazzo ci ho nella minchia le ventose per le pazze?

Lello24 ha 26 anni, 24 sono i centimetri.

porno cuore su carta millesimale.

Dico: Lello che cazzo ci hai nella michia le ventose? mentre il cliente in coca e col mio braccio in culo gliela succhia, e Lello sganascia dalle risa, nel belmezzo della performance, io cambio guanto, il cliente sniffa un po' chiede: was is loss? perché non capisce che succede, ma poi riprendiamo il porno.

Il telefono squilla silenzioso s'illumina per meglio dire e vedo sul display che é Dan che ci chiama, dalla cucina dove ci eclissiamo quando la stanza da letto é occupada per un cliente, dal momento che la sala col divano letto dà direttamente sull'ingresso.

Il cliente fistato e felice alla fine vuole trasformare le due ore preventivate in overnight, diciamo ok e ci accordiamo sul prezzo.

Vado in bagno, dice il cliente mentre io vado ad avvertire Dan in cucina, ma non faccio in tenmpo a costatare che non c'é che sento il cliente urlare dal bagno.

Corro e trovo Dan col tubo della doccia attorno al collo, occhi e bocca sbarrati, respira a pena il coglione.

Lello lo guarda schifato e va a calmare il cliente che nel frattempo si é rivestito: é tutto ok, é solo scena.

Ma ovviamente le 800 a testa pattuite sono finite nel vortice dello scolo della doccia come in psyco.

Stamattina le valigie pronte, io torno a Bruxelles e lascio Dan colla sua collana rossa d'amore.

  

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • anonimo  Il febbraio 11, 2011 alle 1:12 am

    Ecco dov'eri: a Berlino..  Ti ho appena scritto una minimail. Ascoltando "Cursum perficio".

  • anonimo  Il febbraio 11, 2011 alle 1:13 am

    Hai fatto un casino bestiale con questo template 😦

  • regulus21  Il febbraio 14, 2011 alle 2:27 am

    (Cursum perficio è spettacolare!)

    Ciao MalaBeef… tràttati bene. Non è tempo per soffrire.

  • malacarne  Il febbraio 14, 2011 alle 5:08 am

    QUI PLUS HABENT EI PLUS CUPIUNT, ecco perché ho fatto un casino col template:(( mi sono sbagliato e ho semplicemente cambiato il template. Dopo anni di messe a punto, ora l'unico che rimane sono i colori ma effettivamente il risultato é un disastro.

  • amarantide  Il febbraio 14, 2011 alle 11:59 pm

    con quel che mi ricordo io di html, a posto siamo … possiamo solo sperare che POST NUBILA PHOEBUS.

    Tra l'altro, ho fatto i soliti danni di formattazione ed ho perso l'intero sito [porno], dovrei averlo salvato su un cd, ma trovare le cose nel mio labirinto tridimensionale è un colpo di fortuna…

    @regulus: Cursum perficio me l'aveva messa lui nei commenti, molti anni fa, e da allora  per me è la sua canzone.

  • regulus21  Il febbraio 19, 2011 alle 8:55 pm

    Facebook killed the blog stars.
    Infatti ho chiuso l'account.

    Ho sentito impellente la nostalgia dei bei tempi sul mio blog. E dei contatti pian piano scoperti, come Malacarne, Rents, e molti altri che poi hanno preso altre strade.
    A volte delle dediche, conversazioni in chat oppure telefonate (ricordi? 🙂 ), e alcuni addirittura li ho incontrati dal vivo.

    E' questo il bello, come la Salomè e i suoi veli.

  • anonimo  Il febbraio 21, 2011 alle 3:56 pm

    "…e lascio Dan con la sua collana rossa d'amore."

    BELLISSIMO.

  • anonimo  Il febbraio 27, 2011 alle 11:01 am

    fratuzzu ti rileggo maledetta primavera
    soror

  • anonimo  Il marzo 9, 2011 alle 4:26 pm

    Fratuzzi e soruzze facebook ha sfoltito molto commenti e scambi, e molti blogger son spariti, restano i testimoni: un giorno forse risorgeremo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: